CRESCE IL BOSCO DI CECCHETTO A COSTE DI MASER: UN LABORATORIO DI BIODIVERSITÀ PER LE NUOVE GENERAZIONI

L’azienda di Vazzola (Treviso) guarda al futuro sensibilizzando i giovani. A supporto del progetto il Comune di Maser, la società di consulenza ambientale Etifor e la fattoria didattica L’Alveare del Grappa

32

Continua l’impegno dell’azienda vitivinicola Cecchetto nel valorizzare e preservare la biodiversità. Con uno sguardo rivolto al futuro e alla sensibilizzazione delle prossime generazioni,​ la realtà di Vazzola (Treviso) ha realizzato un laboratorio all’aria aperta dedicato agli studenti di seconda media della scuola Paolo Veronese. L’iniziativa, introdotta nel 2022 e giunta​ ormai al terzo anno, si è svolta sabato 4 maggio nel contesto del bosco di Coste di Maser, sito all’interno della Riserva MAB Unesco delle colline asolane, che comprende un’area di oltre tre ettari certificati FSC®-C181022 e costituisce un habitat prezioso per diverse specie animali e vegetali, tra cui castagni secolari, ciliegi selvatici, frassini e numerose varietà di piante mellifere.

“La sostenibilità ambientale, sociale ed economica è un pilastro fondamentale della nostra visione d’impresa – ha dichiarato Sara Cecchetto, Responsabile sostenibilità dell’azienda –. Attraverso il progetto di Coste vogliamo comunicare come l’essere responsabili non si debba limitare solo al proprio ambito aziendale ma debba estendersi al territorio circostante, tutelando l’ambiente e le persone che lo vivono. Desideriamo trasmettere i nostri valori alla comunità, coinvolgendo attivamente le generazioni future sull’importanza della biodiversità”.

Durante la giornata, gli studenti hanno partecipato a una lezione di apicoltura organizzata in collaborazione con il comitato trevigiano dell’Associazione Regionale Apicoltori del Veneto. Guidati da Giuseppe Morosin, esperto della fattoria didattica L’Alveare del Grappa, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di apprendere il ruolo delle api nel loro ecosistema e conoscere le varie fasi della produzione del miele. Inoltre, con Alessio Brandolese e Francesca Bella – esperti di riforestazione e strategie per il clima di Etifor, azienda di consulenza ambientale spin-off dell’Università di Padova – le classi hanno realizzato un erbario con le specie di piante mellifere presenti nel bosco di Cecchetto, imparando a riconoscerle e a classificarle.

A conclusione dei laboratori didattici i Nobili Ricercatori del Gusto di Maser hanno organizzato un rinfresco ricco di primizie locali.

L’evento ha visto la partecipazione delle autorità locali, tra cui la Sindaca di Maser Claudia Benedos: “Ringrazio l’azienda agricola Cecchetto per l’opportunità che offre ai ragazzi della nostra scuola secondaria di poter conoscere e apprezzare il bosco: è diventato per loro un appuntamento che attendono con tanto entusiasmo. Voglio poi ringraziare l’azienda per il grande investimento di recupero e riqualificazione di questa area boschiva che valorizza ulteriormente il nostro territorio”.

A rappresentare la Pro Loco di Maser, partner del progetto, il presidente Claudio Crotti.

L’iniziativa si inserisce perfettamente nei principi delle Società Benefit, di cui Cecchetto ha adottato la forma giuridica nel 2023, confermando l’impegno costante dell’azienda nel promuovere un modello di business vitivinicolo responsabile, sostenibile e trasparente. L’azienda continua a collaborare con la comunità locale per garantire la tutela e la valorizzazione del bosco di Maser, contribuendo così alla conservazione dell’ambiente.

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi