Ultra Violet il colore Pantone del 2018

565

Da quasi una ventina di anni l’azienda statunitense Pantone definisce il colore dell’anno, una gradazione di colore che ispira l’intero mondo della creatività a cui non si sottrae neppure l’industria alimentare. Colore 2018 è l’Ultra Violet, anche se la cucina aveva già anticipato questa tendenza, infatti la rivista on-line Business Insider aveva rivelato che per il 2017 il viola era il colore in cucina, anche per patate e corn flakes.

Tanti sono gli alimenti di colore viola da sempre, moda a parte, considerati utili alleati per il nostro organismo perchè ricchi di antiossidanti, indispensabili per il buon funzionamento del cuore, perché possiedono una grande quantità di antociani dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, oltre ad essere un valido aiuto per il controllo del colesterolo e la riduzione dei radicali liberi.

Tra le verdure più conosciute troviamo barbabietola, melanzane, cavolo cappuccio viola, il cavolfiore violetto, un incrocio tra il classico cavolfiore e una pianta di broccolo, tipico quello siciliano coltivato sul terreno lavico; le carote viola, antenato della nostra arancione; l’asparago violetto di Albenga, in Liguria, presidio Slow food. Interessanti anche le patate viola, dalla Vitelotte alla Lady Viola, sono diverse le varietà, spesso antiche, coltivate in Francia e in Italia, se ne fanno chips, gnocchi e puré di grande effetto; il mais Morado considerato un raccolto sacro per le antiche civiltà inca, storicamente apprezzato per il suo uso come colorante naturale per alimenti e bevande, nonché per il suo ruolo nel produrre una bevanda popolare chiamata “chicha morada”.

Tra i frutti mirtilli, more, fichi, compagni di noci e mandorle sui centro tavola natalizi. Tra i superfood le bacche di Acai originari della foresta pluviale sudamericana, più ricca di antiossidanti rispetto ai vicini mirtilli, lamponi, more o fragole.

Una novità in campo alimentare è il pane viola: viene preparato aggiungendo alla farina un estratto di antociani derivati dal riso nero, brevettato da Zhou Weibia, scienziato esperto di nutrizione presso l’Università Nazionale di Singapore.

 

Piera Genta

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi