LO SPIRITO DEL MILLESIMO SECONDO PISONI 1852: DEBUTTA IL NUOVO TRENTODOC BRUT 2020

Da uve Chardonnay in purezza, la nuova creazione della storica azienda di Pergolese, nel cuore della Valle dei Laghi, verrà presentata in anteprima a Vinitaly

64

Una nuova etichetta entra a far parte della linea vini firmata da Pisoni 1852, storica casa spumantistica e distilleria di Pergolese (Trento): è il Trentodoc Brut Millesimato 2020, nato per esprimere appieno le peculiarità dell’annata e dello Chardonnay, che nella splendida Valle dei Laghi, nel cuore del Trentino, ha trovato la sua dimora ideale. Prima di essere degorgiato, a gennaio 2024, la nuova creazione di Pisoni ha riposato per oltre 34 mesi nella fresca cantina scavata nella roccia, un tunnel ricavato da un vecchio rifugio antiaereo della Seconda Guerra Mondiale che garantisce una temperatura naturale e costante di 12 °C durante l’intero anno. Il remuage è fatto rigorosamente a mano: ogni bottiglia viene segnata sul fondo con un tratto di vernice bianca che risulta visibile anche sulla capsula, un’impronta che distingue in modo unico ogni vino dell’azienda. Il Trentodoc Brut 2020, prima di fare il suo debutto sul mercato, verrà presentato in anteprima a Vinitaly, in programma a Verona dal 14 al 17 aprile.

“Con il nuovo Trentodoc Brut 2020 – spiega Elio Pisoni, che assieme ad Andrea, Francesco e Giuliano Pisoni conduce l’azienda di famiglia fondata nel 1852 – abbiamo voluto dare ancora più luce allo Chardonnay, vitigno principe della nostra produzione. La lunga permanenza sui lieviti ha donato al vino nuovi e raffinati profumi e una sorprendente complessità. Il millesimo 2020, in Trentino, ha registrato una buona qualità delle uve, con grappoli sani. L’andamento climatico caldo temperato, senza eccessi di calore e non particolarmente piovoso, accompagnato da buone escursioni termiche tra il giorno e la notte, ha favorito inoltre una lenta ma graduale maturazione delle uve e lo sviluppo di un ricco corredo aromatico”.

Il nuovo Trentodoc Brut 2020 nasce interamente da uve Chardonnay, coltivate a media collina nella zona della Valle dei Laghi. Di colore giallo paglierino luminoso e con un fine perlage, al naso si colgono intense note floreali, mentre il sorso è morbido e persistente. Ottimo per un raffinato aperitivo, accompagna perfettamente anche a primi piatti delicati come un risotto agli asparagi.

La prima annata di Trentodoc Brut 2020, prodotta in 10.000 bottiglie, sarà disponibile da aprile in ristoranti, enoteche e nello shop online di Pisoni a partire da 26,50 euro.

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi