Giornale Online di EnoGastronomia

LAUDEMIO DI FRESCOBALDI: L’OLIO VESTITO D’ORO

30esimo raccolto di olive per un olio tutto Toscano

261

Si veste d’oro la bottiglia dell’olio extra vergine di oliva Laudemio di Frescobaldi per festeggiare il 30esimo raccolto delle olive. Un pregiato nettare che racconta la storia di una famiglia, i Frescobaldi, la cui origine in Toscana risale all’anno Mille e rappresenta oggi una delle più importanti aziende agricole famigliari del panorama italiano. Sono sette le tenute e  300 gli ettari coltivati ad oliveto dalla famiglia su diverse colline distribuite in più province toscane.

Il progetto Laudemio nasce nel 1986 per volontà di Vittorio Frescobaldi con lo scopo di garantire origine, metodi di produzione e caratteristiche organolettiche di un olio di oliva di massima qualità, quando non si parlava ancora di igp o dop. Primo raccolto 1989 con il nome Laudemio,  un termine che in epoca medievale identificava la parte migliore del raccolto che i contadini donavano al proprietario dei terreni. Una bottiglia allora insolita per un olio, ideata da Bona Frescobaldi, a sezione ottagonale, ispirata al design retro delle bottiglie di profumo francesi in due formati 500 e 250 ml, l’etichetta con l’atleta che corre, su  ispirazione delle pitture dei vasi etruschi ed un astuccio esterno necessario per proteggere il prezioso nettare dalla luce. Ogni bottiglia poi riporta l’annata del raccolto.

Un disciplinare molto rigoroso permette di ottenere un olio extravergine di oliva di grande qualità. Le olive raccolte in anticipo a ottobre, prima della maturazione, vengono conferite tutte al frantoio di proprietà presso la tenuta di Castello Nipozzano in provincia di Firenze, sulla sommità di una collina a 350 metri di altezza sopra la confluenza della Sieve con il fiume Arno.

Il blend di Laudemio Frescobaldi  è composto principalmente  da olive della varietà Frantoio, una produzione di 100mila bottiglie per il raccolto 2018, una annata favorevole grazie all’andamento climatico. Come da consuetudine, la prima bottiglia del nuovo raccolto, il 14 novembre, viene spedita al Principe Carlo d’Inghilterra che nel 1986 piantò un ulivo proprio nella tenuta Frescobaldi di Castello Nipozzano.

Per celebrare l’importante anniversario l’azienda ha lanciato una  campagna di promozione attraverso le gastronomie italiane, luoghi di eccellenza, è iniziata a Roma per toccare Milano, Torino e Napoli   e a fine ottobre si concluderà al Castello Nipozzano.

Piera Genta

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi