Giornale Online di EnoGastronomia

CANTINE DI NATALE

A spasso per i Colli bolognesi alla ricerca delle idee regalo da mettere sotto l'albero.

27

Assieme ai Canti di Natale arrivano le “Cantine di Natale”: il Consorzio Vini Colli Bolognesi lancia una nuova iniziativa che domenica 1 dicembre coinvolgerà 16 cantine dei Colli Bolognesi con proposte regalo di sicuro gradimento: i vini DOC e DOCG, naturalmente, prodotti nel territorio – Dal Pignoletto alla Barbera, dal Bianco al Rosso Bologna, dal Merlot al Cabernet Sauvignon – ma anche le produzioni artigianali delle aziende, dalla farina macinata a pietra all’olio d’oliva alle confetture e tante altre delizie a km 0. Un’occasione per allontanarsi dalla città e dai centri commerciali e godere di una domenica all’aperto visitando le belle cantine artigianali che punteggiano le colline a sud ovest di Bologna, tra paesaggi incantevoli e piacevoli degustazioni.

Si parte da Bologna con Fienile Fluò sede dell’azienda vinicola La Rovere, in cui oltre a vini e vin brulè in degustazione sarà allestito un mercatino artigianale: tra i prodotti in vendita vini, marmellate di frutta, miele, biscotti, salamoia alle erbe, tisane, oltre ad accessori, ceramiche e oggetti rigorosamente hand made. A San Lazzaro di Savena all’azienda biologica Tenuta Santa Cecilia – Vigneti della Croara  sarà possibile acquistare, oltre ai vini bio, anche l’olio extravergine di oliva biologico ottenuto da olive di varietà Frantoio, Leccino, Pendolino, Nostrana di Brisighella e Moraiolo, coltivate a 150 m. di altitudine, raccolte a mano e lavorate a freddo.

A Zola Predosa, culla della viticoltura del territorio, tre cantine storiche: a cominciare da Gaggioli    dove il pubblico troverà piccoli assaggi di vini con stuzzicheria (scaglie di Parmigiano Reggiano con Saba di Pignoletto, Cubetti di Mortadella e Streghine, Cantuccini e Pignoletto Passito Ambrosia, pane tostato e Olio Extravergine d’Oliva aziendale) e vendita di vino, saba e olio prodotti in azienda. Da Manaresi  una vasta offerta di vini, dal Pignoletto Frizzante e Classico al pluripremiato Cabernet Sauvignon Controluce, fino alla Barbera “Flora Italica” e al nuovissimo RED, un Colli Bolognesi DOC Bologna Rosso a base di Cabernet Sauvignon con piccola percentuale di altre uve rosse, caratterizzato da estrema piacevolezza, bevibilità e un ottimo rapporto qualità/prezzo. Per chi cerca vini rigorosamente vegan, la tappa obbligatoria è Maria Bortolotti, una delle più vecchie aziende biologiche del territorio, con bottiglie dai nomi suggestivi, dal rosé Dardleina alla Barbera La natura ama nascondersi.

A Castello di Serravalle le aziende di due giovani e promettenti vignaioli dei Colli: Casetta Belvedere di Francesco Vezzalini, dove trovare oltre ai vini, tra cui il Pignoletto frizzante prodotto con metodo ancestrale, anche vino, confettura di duroni e albicocche, confezioni di farro decorticato, farina di farro e farina di grano duro varietà Senatore Cappelli . Alessandro Fedrizzi, miglior giovane vignaiolo d’Italia per la Guida Slow Wine 2019, vi aspetta con degustazioni e confezioni di vino nella sua cantina, coi vigneti immersi in uno scenario da favola, a pochi passi dal Borgo di Castello di Serravalle. Fattorie Vallona in località Fagnano apre le porte della sua cantina dalle 10 alle 18, con degustazioni e, in vendita, i loro straordinari vini – tra cui l’Ammestesso, Pignoletto Classico di grande struttura e invecchiamento – e le farine di grano antico macinate a pietra. La Marmocchiapropone, oltre ai vini, le marmellate artigianali e l’ottima gelatina di vino pignoletto, mousse ottenuta dalla cottura del vino, da provare in abbinamento a formaggi, carni bollite e salumi, o per la preparazione di tartine.

A Monteveglio, nel comune di Valsamoggia, sono aperte le cantine Bonfiglio  con degustazione di vini e stuzzichini e ceste natalizie; La Mancina, in località Montebudello e Tenuta Santacroce. Proseguendo verso il comune di Monte San Pietro vale la pena fare una tappa alla bellissima Tenuta Bonzara dove trovare, oltre alle degustazioni e ai vini in vendita, anche i panettoni artigianali della storica panetteria Paolo Atti & Figli di Bologna. Infine, un itinerario nelle colline a ridosso degli Appennini: dalla splendida Tenuta Folesano di Marzabotto  dove il giovane Andrea Berti produce una Barbera di eccezionale qualità, alla Cantina Floriano Cinti di Sasso Marconi  dove trovare, oltre ai vini, miele, marmellate e sughi, formaggi locali, biscotteria e dolci dell’agriturismo L’Isola del Sasso, per finire sui maestosi calanchi di Podere Riosto a Pianoro  che sarà aperto dalle 11 alle 18.30, proponendo ceste natalizie con i vini dell’azienda, personalizzabili con mortadelle, pandori, panettoni e altri prodotti.

Fonte: Ufficio Stampa

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi