Giornale Online di EnoGastronomia

TORNA “TORINO WINE WEEK”  IL FESTIVAL PIEMONTESE DEL BERE BENE 

Dal 28 febbraio all’8 marzo torna nel capoluogo sabaudo “Torino Wine Week”: la settimana del “bere bene” di qualità e responsabile, rivolta  non solo a cultori ed esperti del mondo del vino ma anche a curiosi e appassionati del settore.

81

 

Tante le novità della seconda edizione a partire dalla durata: per la seconda edizione infatti il Festival si allunga, aggiungendo un fine settimana di anteprima – 28, 29 febbraio e 1° marzo – per una partenza effervescente nei luoghi più iconici della città. Nel corso della settimana un ricco programma di eventi coinvolgerà gli enoappassionati in un mix di esperienze gustative e olfattive, fra appuntamenti itineranti e “wine tour” per conoscere la città in modo differente, all’insegna della passione per il patrimonio enoico del territorio. Torino Wine Week si conferma infatti come un festival diffuso fra ristoranti, osterie e cocktail bar che da Vanchiglia a San Salvario attraversano il centro cittadino fino al Quadrilatero, immergendo i visitatori in un inebriante e fitto programma di incontri, conferenze, aperitivi e degustazioni che culminerà con il Salone del Vino nel week end dal 6 all’8 marzo. Nella suggestiva cornice di Palazzo Carignano, infatti, andrà in scena il fulcro della kermesse che trasformerà la Residenza Sabauda Patrimonio dell’Umanità UNESCO in una cantina d’eccellenza dalle preziose atmosfere barocche, adibita a spazio espositivo per gli oltre 80 produttori in arrivo da tutta Italia.

Una formula di successo già testimoniata anche dai numeri della prima edizione: oltre di 60 produttori coinvolti in più di 40 locali del centro che hanno registrato un flusso di oltre 1800 partecipanti alle degustazioni per 2500 winepass venduti e circa 11 mila passaggi al Salone del Vino. Alla regia della settimana torinese del vino si conferma anche quest’anno la collaborazione di Bonobo Events e Spiriti Indipendenti – due realtà legate al mondo della valorizzazione del bere bene fra le più importanti del territorio – che punta a inserire Torino e il Piemonte nel calendario nazionale degli appuntamenti enoici, capitale attrattiva nell’era dell’enoturismo.

 

Fonte: Ufficio Stampa

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi