Giornale Online di EnoGastronomia

THE STUDENT HOTEL A TORINO

Un nuovo urban campus a Torino, sesto progetto italiano per TSH, con apertura prevista nel 2023.

104

The Student Hotel (TSH), operatore, sviluppatore e investitore paneuropeo, realizzerà un nuovo urban campus, in un lotto di circa 30.000 mq a nord est della città di Torino con l’apertura prevista nel 2023. TSH investirà circa 65 milioni di euro nello sviluppo di quello che sarà uno dei progetti di rigenerazione urbana di maggior rilievo della società, oltre a essere il primo a incorporare una struttura appositamente creata per la formazione, destinata all’Università di Design IAAD.

L’arrivo di TSH a Torino fa parte di un percorso di crescita della società iniziato a Firenze nel 2018 con l’inaugurazione della sua prima sede in Italia. Le prossime aperture in programma saranno: entro il 2020 a Bologna, nel 2022 altri due progetti a Firenze e successivamente a Roma.

Coerentemente con il modello TSH, il nuovo campus non avrà una funzione meramente ricettiva, hotel e studentato, ma si propone come uno spazio polifunzionale con spazi dedicati allo studio, allo svago, al lavoro e all’intrattenimento. L’obiettivo è creare una struttura polivalente, aperta 24 ore su 24, un incubatore di attività, eventi, mostre, manifestazioni culturali e ricreative.

La Sindaca di Torino e l’assessore alle politiche per il commercio e il turismo della città sostengono: «Siamo felici della prossima realizzazione a Torino di un nuovo The Student Hotel; una scelta che, oltre a rappresentare un’importante operazione di riqualificazione urbana di uno spazio vicino al centro storico cittadino, nell’area di Ponte Mosca, permette di aumentare quantitativamente e qualitativamente l’offerta di servizi di accoglienza riservati agli studenti, ai turisti o a chi giunge nella nostra città per brevi periodi di lavoro. Il futuro The Student Hotel torinese contribuirà a soddisfare la domanda di strutture abitative temporanee, anche in considerazione della progressiva crescita nella nostra città del numero di iscritti italiani e stranieri all’Università, al Politecnico e ad altre scuole di alta formazione, come l’Università di Design IAAD e all’aumento, di pari passo, proprio del bisogno di spazi residenziali per studenti.»

Il progetto sorgerà nel quartiere Aurora, nei pressi di Ponte Mosca, a pochi minuti da Porta Palazzo e dall’Università di Torino, nonché dalla nuova sede Lavazza, il cui arrivo ha già avuto un impatto positivo in tutto il quartiere circostante. L’area oggetto dell’intervento è di circa 30.000 mq, pari a 4 campi da calcio.
TSH si propone di creare una struttura nella quale i suoi ospiti possano soggiornare, imparare, lavorare e divertirsi. Il nuovo urban campus prevede infatti 525 camere, 2.000 mq di Collab, l’hub per il coworking ed ampie aree comuni. All’interno inoltre è previsto un auditorium/cinema serale e rooftop bar con piscina con vista mozzafiato delle Alpi, aperta alla comunità dei residenti del quartiere. Il progetto vedrà anche la creazione di un nuovo parco urbano per la città e includerà un edificio all’avanguardia, di 3mila mq per l’Università di Design IAAD.

Edoardo Volpi, Head of Investments Italia, TSH, aggiunge: «Questa acquisizione è un’importante pietra miliare per l’espansione di TSH in Italia. Torino rappresenta il contesto ideale per lo sviluppo di un progetto urbano dirompente. La qualità dei suoi istituti d’istruzione superiore, il mercato alberghiero in crescita e il vivace panorama di start-up, rappresentano lo scenario perfetto. Per questo Torino è stata una dei nostri principali obiettivi da quando siamo entrati nel mercato italiano e ora abbiamo trovato l’area e i partner ideali. Il sito di Torino offre un enorme potenziale, grazie alla sua posizione strategica come “porta di accesso al cuore della città”. Siamo onorati e entusiasti di poter partecipare attivamente alla rinascita di quest’area. Dopo questo importante risultato ci focalizzeremo su altre città chiave italiane. Ad esempio ora siamo molto attivi a Milano, dove puntiamo ad assicurarci il nostro prossimo progetto in tempi brevi, grazie a trattative al momento in corso.»

 

Il processo di co-creazione è facilitato da Torino Stratosferica, associazione culturale no-profit dedicata ai temi urbani fondata da Luca Ballarini. Torino Stratosferica porta avanti da anni un esperimento collettivo che propone un avvincente racconto della città per immagini e idee innovative sulla sua trasformazione.

Luca Ballarini, fondatore e direttore creativo di Bellissimo, aggiunge: «Torino rappresenta una grande sfida per il team di sviluppo di The Student Hotel. Con i suoi partner al progetto sta creando e definendo la nascita di un vero landmark urbano in un posto ricco di potenziale, che oggi inizia con un workshop. Tutto questo è un passo in avanti verso una visione contemporanea per la nostra città.»

 

 

Il Gruppo The Student Hotel
The Student Hotel investitore, sviluppatore, operatore ha saputo anticipare le dinamiche economiche e sociali attuali, le stesse che adesso sono all’origine di uno stile di vita strettamente legato alla comunità e del passaggio generazionale nei luoghi di lavoro. In questo modo, aprendo la strada a un nuovo modello ibrido nel campo dell’ospitalità, sta rigenerando numerose aree urbane in tutta Europa.

Il concept di TSH è nato da un’osservazione semplice: gli studenti meritano di meglio. Oggi questa idea è diventata realtà e si è estesa fino a includere diverse tipologie di ospiti, dai viaggiatori esperti di design agli imprenditori di nuova generazione. Ora TSH dà il benvenuto a migliaia di persone ogni anno all’interno della sua offerta, in continua espansione, di hotel in stile urban campus in tutta Europa.

Tutte le sedi di TSH propongono un uso misto di alloggi, bar, ristoranti, palestre, negozi, spazi per meeting ed eventi oltre ai Collab, gli hub per il coworking di TSH. Oggi, con oltre 5000 stanze, TSH opera in 14 località europee: Amsterdam City e West, Berlino, Dresda, l’Aia, Vienna, Groningen, Eindhoven, Maastricht, Rotterdam, Firenze e Parigi, oltre alle due residenze esclusivamente per studenti, i Campus TSH a Barcellona.

I piani di espansione dei nuovi hotel prevedono le aperture di Bologna e Delft, entrambi nel 2020. Madrid, San Sebastian, Barcellona Provencal, Parigi La Villette, Tolosa, Lisbona Carcavelos, Porto, Roma e altre due sedi a Firenze apriranno nel 2022 e Torino nel 2023, per arrivare a un totale di 6000 camere aggiuntive.

Fonte: Ufficio Stampa

 

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi