Giornale Online di EnoGastronomia

PANETTONE DIVINO PRIMA EDIZIONE

La prima edizione del concorso “Panettone DiVino”, prima fase dell’iniziativa “Brindisi di Natale in Canavese”, ha visto protagoniste tre coppie di pasticcieri e cantine che si sono aggiudicate i premi “Miglior Panettone DiVino 2019”, “Miglior valorizzazione del vino” e “Miglior valorizzazione del vino rosso”.

32

Il concorso “Panettone DiVino”  ha coinvolto 13
pasticcieri del territorio Canavesano e della città di Torino e 13 cantine del Consorzio per
la Tutela e la Valorizzazione dei vini DOCG di Caluso e DOC di Carema e Canavese.

Una sfida volta a creare per ciascuna coppia (pasticciere/cantina) un panettone, inedito e
originale, preparato con l’uso di una delle tre declinazioni di Caluso DOCG (fermo,
spumante e passito), di Carema DOC o di Canavese DOC come ingrediente principale.
La giuria, riunitasi lo scorso 29 novembre per la degustazione e valutazione delle 13
proposte, ha individuato tre coppie – pasticciere/cantina – i cui panettoni hanno meglio
rappresentato il miglior connubio tra “creatività e tecnica di lavorazione” ed “esaltazione
degli aromi del vino in abbinamento”.

Vincitrice del concorso “Miglior Panettone DiVino 2019” la pasticciera Silvana Vergnano
dell’omonima pasticceria torinese abbinata alla cantina Ilaria Salvetti Azienda Agricola di
Caluso.

Marcella Simeone della Panetteria-Pasticceria Simeone di Caluso, che ha gareggiato
in coppia con la cantina Santa Clelia di Mazzè, si è aggiudica il premio “Miglior valorizzazione
del vino”.

Mentre il premio speciale della giuria per la “Miglior valorizzazione del vino rosso”
è stato consegnato a Luciano Stillitano della Pasticceria Platti di Torino abbinato alla cantina
Marco Rossa di Borgomasino.

Grande protagonista il vino Caluso DOCG che è stato utilizzato in due dei tre panettoni
premiati. In particolare, il “Miglior Panettone DiVino 2019” è stato creato con il Caluso
DOCG Spumante della cantina Ilaria Salvetti Azienda Agricola, mentre la proposta valutata
come “Miglior valorizzazione del vino” è stata prodotta con il Caluso DOCG Passito della
cantina Santa Clelia. Tra i vini rossi DOC di Carema e Canavese è stato valutato vincente
l’abbinamento fatto con il Canavese Rosso DOC della Cantina Marco Rossa che ha ottenuto il
riconoscimento di “Miglior valorizzazione del vino rosso”.

“E’ stata un’esperienza interessante e intensa. Durante la degustazione abbiamo potuto
apprezzare e scoprire la grande passione che ciascun pasticciere ha per il suo lavoro e
soprattutto il commitment messo in questo progetto. Sono felice che l’iniziativa sia stata
favorevolmente accolta e apprezzata dal Consorzio, la cui partecipazione con 13 cantine è
un importante segnale della volontà di mettere a valore la realtà vitivinicola del Canavese.”
commenta Caterina Andorno, Presidente del Consorzio.

Si è conclusa così la prima parte dell’iniziativa “Brindisi di Natale in Canavese”, che
prosegue con le degustazioni “gourmet” nelle 13 cantine aderenti al progetto durante le
quali il pubblico potrà, oltre a degustare i vini canavesani, assaggiare (in alcuni casi
acquistare) il panettone realizzato dal pasticciere abbinato alla realtà vitivinicola. “Natale in
Cantina” si terrà nelle domeniche dell’8,15 e 22 dicembre dalle ore 11.00 alle ore 18.00.

Fonte: Ufficio Stampa

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi