Giornale Online di EnoGastronomia

JULIUS MEINL PROTAGONISTA AL SIGEP 2020

Il caffè viennese dei poeti alla 41° edizione della Kermesse dedicata al Gelato Artigianale e all’Arte del Dolce più attesa dell’anno.

49

 

 

Julius Meinl, azienda familiare austriaca da oltre 150 anni ambasciatrice nel mondo della cultura delle caffetterie viennesi è ancora una volta protagonista a SIGEP, il Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione e Caffè.

Dal 18 al 22 gennaio alla Fiera di Rimini, infatti, Julius Meinl si racconterà insieme ai grandi nomi della cucina e della pasticceria italiana e internazionale. Una speciale e moderna “coffee House” – padiglione D3 stand 035 – che ospiterà i grandi protagonisti del SIGEP 2020:
Julius Meinl 1862 PREMIUM, la miscela più famosa del brand, 100% Arabica proveniente dalle migliori piantagioni del Brasile e Africa Orientale, che vanta una certificazione UTZ; dall’aroma inconfondibile merito anche di un design eccezionale e una tecnologia d’avanguardia, che permette al barista di macinare al momento e in due secondi solo la quantità di chicchi perfetta per ogni singola tazzina di caffè.

Julius Meinl The Originals, creato per celebrare l’artigianalità e l’origine dei chicchi, una produzione artigianale, sostenibile e di eccellenza in tutti i passaggi, dalla pianta alla tazza, per un’esperienza unica. Per l’occasione, verrà presentata la nuova mono-origine Vietnam Whisky Barrel Aged Arabica: caffè 100% arabica proveniente dal Vietnam e invecchiato in barili di quercia utilizzando Scotch Whisky Single Malt.

Colombian Heritage Project, nuovo progetto di sostenibilità nato per supportare i coltivatori colombiani di 50 aziende agricole nella regione di Tolima, con l’impegno di migliorare le loro competenze e aiutarli ad ottenere la certificazione UTZ (il più importante programma al mondo per la coltivazione di caffè sostenibile).

A presentare le poetiche miscele di Julius Meinl, quattro grandi protagonisti in una serie di appuntamenti imperdibili: lo chef 1 stella Michelin Bernard Fournier domenica 19 gennaio proporrà un abbinamento unico nel suo genere, tra il 1862 Premium e il Fois Gras, la sua specialità; Cristiano Tomei, chef stellato de L’Imbuto, lunedì 20 si esibirà in un originale show-cooking con The Originals, Vienna e Red Door le due miscele dedicate all’espresso; mentre Jacopo Indelicato, Brand Ambassador Julius Meinl presenterà lo specialty coffee Vietnam Whisky Barrel Aged Arabica. Martedì 21 gennaio Andreas Acherer, celebre pasticcere con 3 Torte Gambero Rosso, regalerà un momento di dolcezza con uno speciale dessert per esaltare il gusto ricco della miscela Bar Speciale.

Christina Meinl – Presidente di SCA (Specialty Coffee Association) e Head of Innovations and Digital Marketing Julius Meinl, nonché rappresentante della quinta generazione della famiglia – presenterà invece al pubblico l’ultimissimo progetto di Julius Meinl: il Colombian Heritage Project un programma di assistenza agricola con training mirati per un supporto fattivo nell’ottenimento della certificazione UTZ e nell’installazione di 25 essiccatori di caffè; è previsto inoltre un programma di supporto scolastico che porterà benefici all’intera comunità locale.
Sono due le miscele premium Julius Meinl scelte per rappresentare il progetto Colombian Heritage Project, Poesia, un caffè aromatico, cremoso e dal gusto elegante e Supreme UTZ, un caffè dalla crema vellutata, aroma generoso e un retrogusto di cioccolato fondente, entrambe miscele che celebrano la tradizione e l’altissima competenza e qualità di Julius Meinl.
Julius Meinl è un’azienda familiare austriaca di grande successo internazionale e da oltre 150 anni è l’ambasciatrice nel mondo della cultura delle caffetterie viennesi. Il successo globale di Julius Meinl si basa su valori tradizionali: cinque generazioni di esperienza nel caffè, prodotti di qualità premium e un eccellente servizio ai clienti. Julius Meinl è ambasciatrice globale per la cultura del caffè viennese e oggi ispira le persone in tutto il mondo, proprio come facevano in passato i caffè letterari.
• Fondata nel 1862
• 800 dipendenti in tutto il mondo
• Presente in più di 70 paesi in tutto il mondo: market leader in Austria, Russia, i paesi dell’Europa Centrale ed Orientale, Dubai
• Circa 50.000 clienti in tutto il mondo
• Centri di produzione a Vicenza (Italia) e a Vienna (Austria)
• Vendite nel 2018: 178,4 milioni di euro

Fonte: Ufficio stampa

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi