Giornale Online di EnoGastronomia

FATTORE COMUNE: GRANDE QUALITA’ CON FOCACCIA DI RECCO SUPERSTAR

Le denominazioni italiane fanno sistema con la specialità ligure

220

 

La terza edizione di Fattore Comune riuniva, anche quest’anno, alcune eccellenze agroalimentari tutelate dall’UE intorno alla Focaccia di Recco con formaggio IGP e precisamente il Gavi DOCG, il Castelmagno DOP, il riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP, i Salumi Piacentini DOP e il salame d’oca di Mortara IGP. Consorzi e amministratori delle tre regioni coinvolte, oltre alla Liguria, erano convenuti a presentare con entusiasmo e orgoglio territori, aziende e prodotti, ça va sans dire. Un gemellaggio all’insegna del buono tra Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna con la Liguria, indiscussa padrona di casa.

Due giorni che sono volati tra convegno, degustazioni, visite turistiche – sempre con sfumature golose – e a cappello del tutto ritrovare vecchi amici e conoscerne di nuovi. Arrivati a Recco, venerdì 8 novembre pomeriggio ci si trasferiva a Sori per il convegno condotto da Federico Quaranta: oltre alla presentazione dei Consorzi interveniva il Ten. Col. Mario Fiordaliso, Comandante del Nord Ovest del Nucleo Carabinieri Anti Contraffazione, fondamentale pedina della nostra sicurezza alimentare e del riconoscimento del lavoro degli artigiani il cui operato è tutelato da denominazioni. A chiusura dell’incontro le testimonianze dell’Università di Scienze Gastronomiche e del Preside dell’IPSSAR Marco Polo di Genova, partner della rassegna.

A chiusura di un pomeriggio istruttivo e dominato dall’entusiasmo trascinante degli attori coinvolti, la serata riuniva tutti da Manuelina, albergo e ristorante, per gustare e apprezzare le leccornie presentate al convegno. Ai Consorzi sopracitati si aggiungevano quelli del Basilico Genovese DOP e dell’Olio extravergine d’oliva Riviera Ligure DOP e l’Enoteca Regionale della Liguria. Profumi, sapori, buona cucina tra cui, in primis: la focaccia, sottile, calda, filante che spariva immediatamente appena sfornata. Squisito il risotto barbabietola e Castelmagno, degni di nota salumi d’oca e piacentini. Il tutto abbinato con nettari liguri tra cui eccellenti Vermentino e Pigato mentre per il Piemonte tra i numerosi Gavi, entusiasmava un Metodo Classico affinato sui lieviti 36 mesi.

Il sabato mattina si visitava l’incantevole Camogli con obbligatoria puntata alla focacceria Revello dove si assisteva alla preparazione di focaccia di Recco e originale San Fruttuoso (pomodoro, acciughe, olive e origano). Seguiva la degustazione all’aperto, fronte mare, crogiolati da pochi raggi di un caldo sole autunnale, riproponendo il rito del cibo da strada: impagabile veramente!

A chiusura del Fattore Comune, il pranzo, di nuovo a Recco, da Lino dove erano all’onore pansotti alle noci e, manco a dirlo, focaccia al formaggio. A suggello delle giornate e in onore ai Consorzi ospiti si apprezzavano anche un assortimento di salumi piacentini – con la coppa ovviamente – e il risotto al Gavi.

Per completezza del racconto, aggiungiamo che dei quattro comuni dell’IGP della focaccia di Recco non abbiamo visitato Avegno che è d’uopo citare e magari scoprire alla prossima edizione della riuscitissima manifestazione.

Alessandro Felis

Consorzio della Focaccia di Recco con formaggio
Via XXV Aprile, 14 – Recco (Ge)
Tel: +39.0185.73.07.48
https://www.focacciadirecco.it/ – info@focacciadirecco.it

 

 

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi