Giornale Online di EnoGastronomia

UN INNO ALL’INCLUSIONE E ALLA DIVERSITÀ: LA NUOVA EDIZIONE LIMITATA DI GOPPION

Tre nuove latte da collezione per raccontare una diversità che unisce

67

Tre nuove latte da collezione per raccontare la storia di tre persone che vivono in differenti città, con diverse ambizioni e caratteristiche, unite da un momento unico, quello in cui sorseggiano una tazza di caffè. La tredicesima serie dell’Edizione Limitata di Goppion Caffè vuole celebrare l’inclusione e la diversità: è proprio il caffè il gesto che unisce, che diventa un momento di socialità e che permette di andare oltre i confini e le differenze.
“Ciascuna latta – spiega Paola Goppion, responsabile marketing dell’azienda – racconta una storia diversa. E ciascuna ha il suo volto: una donna africana, bellissima e seducente, un uomo del Nord Europa dagli occhi di ghiaccio, una ragazza giapponese vestita a festa. Perché vogliamo parlare di questo nostro mondo multiforme e vario, pieno di colore e suoni, profumi e abitudini. Tutti riuniti sotto un rito ormai universale, quello del caffè, già in sé simbolo di accoglienza e ospitalità. Queste tre latte, colorate e vivaci, ci ricordano che la diversità è ricchezza e dono, come se il caffè portasse un messaggio di unione e di pace tra i popoli”.
Da un’idea di Fabio Fedrigo, le immagini sono state realizzate da Mattia Riami, giovane e talentuoso illustratore veneziano, autore anche del calendario Goppion 2019. L’hashtag che le accompagnerà è #coffeewithoutborders, per promuovere l’inclusione e ricordare che, in qualunque posto del mondo, c’è sempre una tazzina di caffè a dare il benvenuto.
L’Edizione Limitata sarà disponibile sul sito shop.goppioncaffe.it. Il blend è composto al 100% da Arabica selezionati, con una forte componente di Etiopia Sidamo, dal sapore fruttato, floreale e cioccolatato. Un caffè che arriva dal Paese dove, più di settant’anni fa, è iniziata la storia della torrefazione Goppion, quando Angelo, il fondatore dell’azienda, appena tornato in Italia diede vita alla Torrefazione Trevigiana del Caffè di Goppion assieme ai fratelli.

Ufficio stampa:
Davide Cocco
Chiara Brunato

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi